Corriere della Campania

Napoli-Crotone 3-0: Insigne e Mertens show!

In risposta all’accusa di “conservatore”, Sarri ribatte con un corposo turnover, proponendo un Napoli quasi inedito contro il Crotone. Interventi di sostituzione nella coppia centrale e sulla linea laterale, dando spazio a Chiriches e Strinic. Al centro campo ritorna Jorginho e Rog, alleggerendo il reparto in peso ma riempendolo, in proporzione, di tecnica. E infine ricompone il classico tridente calcistico con una vera punta centrale: Pavoletti. Inserendo poi nel secondo tempo Mertens.

Articoli correlati

Nel complesso la partita è stata equilibrata e piacevole e nel risultato finale ha prevalso la portata calcistica, qualitativamente superiore, del Napoli. Gli azzurri chiudono con uno splendido 3 a 0, frutto di una doppietta di Insigne e del solito Mertens. Ai padroni di casa sono stati assegnati due rigori, realizzati dai due piccoletti. Dubbia l’assegnazione del secondo rigore, ma l’errore umano dell’arbitro ci può stare. Non essendoci moviola in campo, la velocità e la dinamicità dell’azione in aerea non permettono sempre una giusta valutazione. Invece, pura estrinsecazione di tecnica è stato il terzo goal, firmato da un siluro preciso di Insigne. Nonostante la scottante sconfitta, Il Crotone esce dal campo del San Paolo a testa alta e con la consapevolezza di aver disputato una gara con grande personalità e carattere, riuscendo a infastidire spesso il Napoli e impensierendo, non poco, Reina.

Ancora una volta, sono loro a fare la differenza:Mertens e Insigne. A prescindere dalle reti realizzate, è giusto sottolineare l’esponenziale crescita calcistica dei due piccoletti, che in assenza di una punta centrale o di quel centravanti puro, hanno saputo gestire il peso di una squadra acefala, e unendo le loro particolare caratteristiche fatte di velocità, intelligenza e precisione, sono riusciti a trascinare in pole-position la propria squadra. Anche se oggi, i complimenti sono estesi all’intera squadra, in quanto tutto è andato per il verso giusto, a cominciare dal gioco e finendo da quella concentrazione e lucidità che probabilmente è mancata contro il Real Madrid. Ma adesso, alle battute finali di questa stagione di calcio è indispensabile per il Napoli blindare quanti più punti possibili per sorpassare la Roma e tenere lontana un’Inter agguerrita.

I commenti sono chiusi.