Corriere della Campania

BENFICA-NAPOLI. Le Pagelle azzurre: CALLEJON COSA SEI!

BENFICA-NAPOLI:1-2. Un Napoli spettacolare ieri contro il Benfica, ha meritato una pagella più che sufficiente per la bellissima prestazione fatta di cuore, mente e gambe.

REINA 6: Non è stato uno spettatore della partita, come spesso capita, ma è stato costretto a intervenire diverse volte. Le sue “arti plastiche di parata” sono state richieste più nel primo tempo che nel secondo, ma sul goal di Jimenez può fare davvero poco.

HYSAI 6.5: Nonostante la brutta testata sul naso per lo scontro con Almeida, non si stordisce ed è tra i migliori in campo(come tutti in realtà). Macina tanti chilometri sulla fascia e fa “d’apertura e d’appoggio” a molte azioni pericolose azzurre.

ALBIOL 6.5: Da quando è tornato in difesa, il reparto è più equilibrato e compatto. Evidente il feeling difensivo con Koulibaly. Con loro in campo, l’attacco avversario non ha vita facile. Una prestazione perfetta e magistrale è stata sporcata da un neo difensivo, una palla respinta male, che ha causato il goal avversario. Ma è comunque la somma che fa il totale e anche Raul merita la piena sufficienza.

KOULIBALY 6.5: Viene ammonito dopo 15 minuti, per un’entrata scorretta sul portatore di palla avversario. Fisicamente risentito dall’ultima fatica di venerdì contro l’Inter, è a volte lento e poco attento. Ma solo nel primo tempo. Nella ripresa esplode la fierezza tecnica di cui il difensore ne ha da vendere!

GHOULAM 6.5:Nonostante la stanchezza, ci mette tutta la grinta e la forza che ha in serbatoio. Nelle impostazioni offensive è lui che ci mette il cervello e brio.

Articoli correlati

ALLAN 6.5: Massiccio e potente, è l’uomo del centro campo. Quando c’e da tirare calci e pugni, lui è l’uomo adatto. Sbaglia un pochino troppo nella costruzione delle geometrie del fraseggio, ma nella marcatura è perfetto.

DIAWARA 6: È solo un’ombra del giocatore che siamo abituati a vedere. Impreciso nei passaggi e poco collaborativo nella costruzione di gioco. Ma non è insufficiente.

HAMSIK 7.5: Anche se è al 60percento della sua condizione fisica, la sua presenza in campo è essenziale. E anche se non al top..fa sempre la differenza. E’ lui il burattinaio azzurro, serve i compagni riservandosi quel sacrosanto e inalienabile diritto di cercare anche la soluzione personale, che non sigla solo per sfortuna. ZIELINSKY 6.5: Reduce da una gara sorprendente contro l’Inter, per quei pochi minuti giocati, non smentisce di essere in uno stato di grazia!

CALLEJON 7.5: Lui è attaccante, ma se gli chiedono di fare il terzino lui risponde PRONTO, ECCOMI! È immenso e perfetto nel ricoprire sia la fase difensiva che nel lanciare l’azione offensiva. È lui che firma il vantaggio azzurro con uno splendido pallonetto, frutto di un “UNO-DUE” con Mertens. È dovunque in campo e dovunque si trova da un contributo perfetto, dalla marcatura, alla difesa della palla, allo spingere l’azione.

GABBIADINI 6: Quando è servito in corsa riesce ancora a fare paura. Ha un paio d’occasioni buone, ma la palla non vuole proprio entrare! Ma quando c’è lui in campo, la squadra si distende meglio.MERTENS: Entra e serve l’assist vincente a Callejon e poi ne fa uno lui. Solo per questo è da 7.5

INSIGNE 7.5: Non trova gli spazi, ma riesce a trovarli agli altri. Più collaborativo e umile, si sacrifica per la squadra. In tutte le azioni interessanti degli azzurri, ci mette lui il piede! ROG 6.5: Per niente timido il suo debutto in Champions. Se questo è un regalo di Natale in anticipo…ci piace.

I commenti sono chiusi.