Corriere della Campania

Si ricomincia… in grande: Napoli si battezza in Europa con una manita

Si apre il sipario europeo anche per il Napoli, che nella prima di Europa League dovrà fronteggiarsi in casa con i belgi del Club Brugge. Una squadra che ha già avuto una discreta esperienza ad alti livelli europei e che di certo non si lascerà intimorire da un Napoli ancora impacciato e altalenante nelle prestazioni. Almeno fino a questo momento.

PARTITA: Sarri, che in conferenza stampa ha difeso con le unghie e con i denti i suoi uomini, si affida al tridente Mertens, Higuain e Callejon. Eh è proprio lo spagnolo che porta gli azzurri in vantaggio con una perla di tiro-cross, impossibile qualsiasi tentativo di parata da parte del portiere. Il Napoli, galvanizzato dal goal, comincia a girare bene, più sciolto e fluido. E anche se difesa arranca, non stecca.

Articoli correlati

Arriva il bis con Martens, grazie alla complicità di Callejon, che si inventa prezioso assist-man. Ma il belga è insaziabile e arriva la doppietta da una punizione di Jorginho che descrive una parabola perfetta sul destro del belga che d’intuito e a volo mette dentro. La partita si tiene ad un livello altissimo e il Napoli fa gioco e spettacolo, concludendo sul risultato provvisorio 3 a 0.

Un ritorno… in difesa nel secondo tempo. No del Napoli ma dei belgi, che preferiscono attanagliarsi al portiere per evitare altri goal. Ma è Hamsik a rompere i loro piani, facendo il poker: sfida il portiere che si lascia scivolare la palla dopo una presa insicura e Hamsik facilmente mette in rete. Higuain continua a scalpitare, ma una smanacciata e un palo negano la felicità all’Argentino di essere annoverato tra i goleador di stasera. Chi invece non trova ostacoli alla propria fame da goal è Callejon, che eseguendo alla perfezione uno schema tattico con la complicità di Allan, porta il Napoli sul 5 a 0.

COSÌ CI PIACI: Se questo è il Napoli… ci piace. Ma quanto ci piace. È stata una partita gestita in maniera perfetta. La squadra ha giocato dal primo all’ultimo minuto, non si è lasciata mai soccombere dagli avversari, ma soprattutto è stata capace non solo di mantenere il vantaggio, ma di quintuplicarlo. Concentrato, sveglio e attivo. Questo è stato il Napoli di stasera. E questo è il Napoli che piace.

 

I commenti sono chiusi.