Corriere della Campania

L’attesa è terminata: Bentornato Higuain

Goal. I tifosi in delirio. Lo stadio che trema. La curva che invoca intonata il nome del suo eroe.

Sono queste le cose che galvanizzano un goleador.

Ma quando la fortuna non gira e la rete non si gonfia per troppo tempo, l’ attaccante si ammala. Cadono le certezze. Sfumano le sicurezze. E si viene ovattati da una negatività, che a lungo andare può distruggere lo spirito e la mente.

Il campione azzurro, Gonzalo Higuain, manifestava da troppo tempo questi sintomi. Sempre nervoso in campo, insofferente verso i compagni e decisamente demoralizzato.

Provava in tutti i modi a mettere quel pallone dentro, ma le porte sembravano stregate e i portieri di turno, apparivano dei mostri di talento, capaci di smanacciare ogni suo tiro.

Il dolore aumentava, quando la gioia era negata sempre e solo al Pipita.

Tutti i suo compagni di squadra erano riusciti ad entrare in porta almeno una volta. Ma lui mai.

Articoli correlati

Lui, attaccante, predisposto a segnare, gioiva solo dei goal altrui. Gioia amara per un lupo da area di rigore.

Eppure, nonostante l’ assenza del goal, Higuain ha sempre ricevuto piena fiducia da parte dell’ allenatore, che l’ha sempre schierato. Anche i tifosi sono stati vicino al loro campione, mai fischiato e mai messo in discussione.

E finalmente tutta la fiducia è stata ripagata. Per ben tre volte!

Finalmente il grande momento contro il Verona. Finalmente il goal. Uno. Due. Tre! E poi quel gesto rivolto alla sua gente. Quella mano al cielo e quelle labbra che racchiudono tutto l’ amore che un giocatore può provare per la maglia che indossa e per questa Terra e i suoi tifosi: QUESTA È PER VOI.

Il Campione è tornato. Ha squarciato la patina di malessere che lo stava distruggendo ed è uscito fuori, più grintoso di prima. Con la squadra vista contro il Verona e con Higuain recuperato, il Napoli ha la strada spianata.

Alla fine basta continuare a fare ciò che si è sempre fatto: Crederci, Giocare e vincere.

BENTORNATO PIPITA.

I commenti sono chiusi.